Pensiero del martedì #44: “Lucciole divine”

martedì, gennaio 19, 2010

PDM44

Non è una balla, ma già sapete che il PDM riprende solo fatti reali: il 1°dicembre, nella zona di Busto Garolfo, i carabinieri della compagnia di Legnano hanno fermato delle prostitute di nazionalità nigeriana. Al controllo queste hanno presentato un permesso di soggiorno intestato, udite udite, al “Ministero del Regno di Dio”. Ovvio che come documento non aveva valore legale, quindi le pulzelle hanno ricevuto in regalo una bella denuncia a piede libero e una di loro ha subito pure l’arresto! Da dove venivano questi permessi di soggiorno “divini”? Provenivano dai padri comboniani di Castelvolturno ed erano stati rilasciati in occasione della giornata mondiale del rifugiato in qualità di gesto simbolico, per dare un’identità a persone che, essendo costrette nella clandestinità, si sentono rifiutate dalla società. Sembra però che l’idea sia piaciuta a molti immigrati e che in Italia ne circolino circa 4.500 convinti di avere un permesso di soggiorno valido. Convinti o furbetti? Chi può dirlo, in fondo noi possiamo solo immaginare la vita ai limiti della sussistenza di un immigrato clandestino e possiamo immaginare che un documento, seppur finto, possa fare comodo il più delle volte. Non mi resta che salutare tutti quegli sfigati che andranno a trovare le prostitute nei prossimi giorni per trastullarsi un po’ e dare loro un consiglio: prima di lasciarvi andare, chiedete alla meretrice di turno i documenti… le “prestazioni divine” di solito costano care !!!! Ancora una piccola informazione: ieri la sfiga mi ha colpito tra capo e collo, Wilma si è intasata e mi ha allagato la casa, costringendomi a strizzare panni, togliere melma dai pavimenti e asciugare tutto il giorno. Cercherò di postare regolarmente domani, ma se qualcosa andasse storto portate pazienza! Besos

fonte:tiscali notizie

You Might Also Like

4 commenti

Popular Posts

Post più popolari

Subscribe